VerbaProject & Corsi Avanzati

distretto2.jpg

VerbaProject & Corsi Avanzati è la sezione della Scuola Verbavolant che si occupa della Formazione Avanzata.

Dopo la conclusione del triennio SNIT o di altri corsi equippolenti (in questo caso è necessario l'invio di un curriculum) si può accedere ai VerbaProject, ai corsi intensivi, ai laboratori ed ai workshop intensivi.

VerbaProject persegue l'obiettivo di incrementare le conoscenze didattiche e performative dei partecipanti e lo fa attraverso corsi, laboratori, workshop e spettacoli.

Ci sono diverse modalità di fruizione per lasciare la libertà di scegliere secondo le proprie esigenze.

Concetto cardine dei VerbaProject è quello della trasversalità, ossia offrire occasioni in cui diverse realtà si incontrano.

E' quindi favorito lo scambio con improvvisatori di diversa esperienza, di altre città e anche esteri.

Ogni progetto formativo legato a questa sezione prevede una messa in scena.

 

 

 

PROGRAMMA DIDATTICO VERBAPROJECT & CORSI AVANZATI 2021/2022


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

EROTIK

Format di Improvvisazione Teatrale - Viaggio attraverso i linguaggi dell'Eros a cura di SUSANNA CANTELMO.

Ogni GIOVEDI' dal 7 ottobre al 27 gennaio alle ore 20.30 in via Carlo Emanuele I, 36 B.

SPETTACOLO 29 e/o 30 gennaio 2022

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NEWS - DA FEBBRAIO A MAGGIO !!!

SIT-COM / BROTHERS & SISTERS

Format di Improvvisazione Teatrale ispirato alle più famose Sit-Com di ogni tempo a cura di ALESSANDRO CASSONI.

Ogni GIOVEDI' dal 3 febbraio al 26 maggio alle ore 20.30 in via Carlo Emanuele I, 36 B. 

SPETTACOLO data da definire nel mese di maggio 2022

 

 

 

 

 

 

PROGETTO HAROLD - FOCUS DI APPROFONDIMENTO

Focus di approfondimento sul Format di Improvvisazione teatrale più eclettico della storia a cura dei DOCENTI VERBAVOLANT.

Due SABATO al mese dal 10 ottobre al 22 gennaio in via Carlo Emanuele I, 36 B.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CONTACT IMPROVISATION

Un percorso sul contatto, la fluidità, l'ascolto e l'utilizzo del corpo come strumento a cura di MARIA CONCETTA BORGESE.

SABATO (11.00 - 13.00) dal 9 ottobre in via Carlo Emanuele I, 36 B.​

MARIA CONCETTA BORGESE

Danzatrice, coreografa, performer. La sua ricerca approda alla commistione di movimento, gesto e parola. Ha insegnato nelle scuole con progetti destinati a ragazzi soggetti a dispersione (premio AGIS SCUOLA). È stata docente di didattica della danza all’Università Complutense di Madrid. Dal 2009 lavora con Parzinone onlus, partecipando a vari progetti di ricerca.

Come teorica della danza ha pubblicato: Ladri di istanti (saggio sull'improvvisazione) My life di Isadora Duncan (traduzione e cura di Maria Borgese), Axis Syllabus – La rivoluzione del movimento di Frey Faust (manuale di release, contact improvvisation e biomeccanica; a cura di Maria Borgese), Una storia del Flamenco di J.M Gamboa (a cura di Maria Borgese).

 

Studia danza classica, contemporanea, jazz, danze di carattere e folclore italiane e europee, tap dance, improvvisazione e composizione. Tra i suoi maestri: Gillian Hobart e Wendy Jackson, Denis Carey, Victor Litvinov, Marcia Plevin, Nina Watt, Frey Faust, Sacha Ramos, Andy Peck e Roberta Garrison, Donata D’Urso. Perfeziona, in seguito, l’uso della voce e la recitazione. Integra lo studio della danza con il tai chi e lo yoga. Studia composizione musicale con Edgar Alandia.

 

Danza per i coreografi: Torao Suzuki, Frey Faust, Lisa Giobbi, Daniela Boensch, Denis Carey, Luciano Cannito , Luisa Gai, Elisabetta Faleni Ian Sutton, Vittorio Biagi, Fiorenza D'Alessandro.

Nelle Tournèes danza in festivals nazionali e internazionali come Romaeuropa Festival, Spoleto Danza, Bassiano festival, Vignale, Certosa di Padula, La Versiliana, Festival delle ville Vesuviane, Festival Internacional de Teatro Contemporáneo de Madrid, Festival de Danza de Badajoz, Festival del Mediterraneo, Documenta filmfest, Festival Reykjavik, festival di Hannover.

 

Ha collaborato con vari artisti visivi tra cui: Maj Hasager, Marta Jovanovic, Marco Fioramanti, Enzo Carnebianca, Vincenzo Ceccato, Serge Uberti, Kiro, Marco Lodoli, Andrea Trisciuzzi, Felice Levini, Franz Prati.

 

Dal 2000 al 2008 ha condotto una ricerca sull’improvvisazione e l’interazione della danza con altre arti collaborando con poeti pittori, scultori, musicisti, attori, danzatori. Frutto della collaborazione, le compagnie di teatro fisico di cui è stata regista: AMM PROJECT, GOG e Babateatr.

 

Tra i suoi ultimi spettacoli si segnalano: Brown Sugar, D'Amore e di Libertà (entrambi con poesie di Antonio Veneziani), 'Bout Time (testi di Claudio Marrucci).

EROTIK.png
2^ parte anno SIT-COM.png
CONTACT  new.png
HAROLD.png